Home » Blog » 19-05-2020

Redazione nuovo Piano di assestamento – Bardineto (SV)

Giovedì 7 maggio sono iniziati i rilievi per la stesura del nuovo Piano di Assestamento Forestale nelle proprietà del comune di Bardineto, in provincia di Savona.

In Liguria, regione che possiede un notevole patrimonio forestale, la normativa che disciplina i piani di assestamento è la Legge Regionale n. 4/1999 “Norma in materia forestale e di assetto idrogeologico”, al Capo III “Piani di assestamento e di utilizzazione del patrimonio silvo-pastorale”.

Il piano di assestamento forestale rappresenta uno strumento che, sulla base di analisi dell’ambiente forestale, descrive le attività da seguire per la gestione del bosco, il suo miglioramento e il suo uso. Gli obiettivi del piano sono molteplici: in primis vi è quello di ottimizzare la produttività legnosa della risorsa bosco, ma soprattutto di mantenere il bosco e di perseverare la sua redditività nel tempo. Oltre a tale scopo, la pianificazione ha il compito di garantire tutte quelle funzioni che il bosco ha e che favoriscono la collettività: appartengono a questa categoria la funzione di difesa idrogeologica dei versanti, quella paesaggistica, la funzione naturalistica e turistico-ricreativa.

La stesura del piano prevede un’attenta quantificazione ed analisi del patrimonio boschivo di proprietà comunale e di tutti gli aspetti pedologici, floristici, vegetazionali, faunistici ed ecologici, per avere il quadro necessario a stabilire gli opportuni interventi di gestione da realizzare nel futuro per perseguire gli obiettivi prefissati.

Gli interventi di miglioramento e di utilizzazione costituiscono il vero e proprio impianto pianificatorio del documento e comprendono: iniziative selvicolturali, di difesa del suolo, di  viabilità forestale e infrastrutture anche in difesa del fuoco (AIB), di gestione dei prodotti non legnosi, di miglioramento dei pascoli

Tali interventi risultano epurati da eventuali limiti e condizionamenti indicati dai piani di gestione delle aree NATURA 2000 (SIC, ZSC e ZPS) e in tutte le altre aree soggette a vincolo.

Il comune di Bardineto, da generazioni, si avvale di tale strumento per la gestione del suo patrimonio boschivo, sia dal punto di vista economico che naturalistico per la tutela e conservazione della biodiversità.