Home » Blog » 12-11-2020

MOCA: Nuovo Regolamento EU 1245

(di Arianna Saracco)

Il 23 settembre 2020 è entrato in vigore il Regolamento UE 1245 sui MOCA plastici (materiali ed oggetti a contatto con gli alimenti ) che modifica e rettifica il precedente regolamento UE 10/2011.

In entrambi i regolamenti l’argomenti trattati più importante sono i materiali e gli oggetti in plastica per i prodotti alimentari, nel nuovo regolamento vengono aggiornate le restrizioni relative alle sostanze autorizzate nelle plastiche. Il secondo tema trattato nel nuovo regolamento è l’importanza di avere una comunicazione efficiente, in quanto devono essere chiare le informazioni sulla presenza o assenza delle sostanze autorizzate.

Nel regolamento UE 1245 sono state apportate importanti modifiche, di seguito sono elencate le più rilevanti:

  • Allegato IV – È stato modificato il punto 6: nella dichiarazione di conformità bisogna riportare la quantità delle sostanze soggette ai limiti e bisogna anche fornire informazioni sulla presenza di sostanze la cui genotossicità (capacità di alcuni agenti chimici di danneggiare l’informazione genetica all’interno di una cellula causando mutazioni) non sia stata esclusa.
  • Allegato VProve di conformità – Si parla di prove di conformità nell’allegato V e viene chiarita la questione delle prove di migrazione negli “oggetti ad uso ripetuto”. Questi devono essere sottoposti a tre prove consecutive e, se la migrazione dovesse aumentare, il materiale non può essere considerato conforme in nessuno caso.
  • Allegato VMacchinari e attrezzature – All’allegato V viene aggiunto il punto IV. Qui si tratta il tema dei materiali e degli oggetti in plastica, destinati al contatto alimentare, che fanno parte di apparecchiature o macchinari di trasformazione dell’alimento.
  • Allegato VProve di Migrazione Globale – Il simulante D2 è sostituito da una o più delle prove OM0-OM7, qualora non sia possibile utilizzarlo. Invece con l’entrata in vigore del regolamento UE 2017/625 viene sostituito il regolamento CE 882/2004 sui controlli ufficiali.

 

È stata aggiornata la lista di sostanze autorizzate:

  • Utilizzo dei complessi salini isostrutturali dell’acido tereftalico con i seguenti lantanidi (lantanio, europio, gadolinio, terbio), da soli o in combinazione e in proporzioni variabili, come additivi nella materia plastica destinata al contatto alimentare;
  • L’argilla di montmorillonite e l’estere trifenilico dell’acido fosforoso polimerizzato con esteri alchilici C10-16 di alfa-idro-omega-idrossipoli (metil-1,2-etandiolo), quando utilizzati alle concentrazioni e alle condizioni disposte.
  • Biossido di titanio trattato in superficie con allumina modificata con fluoruro.
  • Metalli pesanti – I metalli pesanti non sono autorizzati per l’utilizzo nei MOCA in plastica a causa dei loro effetti negativi sulla salute. Anche se è previsto un controllo stringente di questi composti nelle fasi successive della fabbricazione dei MOCA in plastica, essi possono essere presenti come impurità negli oggetti e nei materiali di plastica finiti.
  • Ammine aromatiche primarie – Le PAA possono essere utilizzate come coloranti nei materiali plastici a contatto con i prodotti alimentari o possono essere presenti come NIAS. Grande attenzione va ai limiti di rilevabilità e a quelle ammine aromatiche che fanno parte dei “Coloranti azoici” di cui è stata accertata la tossicità.

 

Il regolamento specifica, inoltre, che i materiali e gli oggetti di materia plastica conformi al regolamento (UE) n. 10/2011 nella versione applicabile prima dell’entrata in vigore del presente regolamento e immessi per la prima volta sul mercato prima del 23 marzo 2021 possono continuare a essere immessi sul mercato fino al 23 settembre 2022 e rimanere sul mercato fino ad esaurimento delle scorte.