Home » Blog » 18-05-2021

La “Clessidra” verde di Torino: rinascita del passante ferroviario

(di Arianna Giovine)

L’anno scorso è stato approvato il progetto “Clessidra verde” pensato dai cittadini della zona tra Largo Orbassano e Corso Turati per dare un senso allo spazio che si è sviluppato con la copertura del passante ferroviario. L’idea è stata quella di progettare aree gioco, spazi sportivi attrezzati e pedonali, zone relax, luoghi per gli adolescenti e gazebo con vasche pensili per gli orti in un lungo confronto con gli abitanti che hanno partecipato ad un percorso, ribattezzato Bilancio deliberativo, per arrivare al parco “desiderato”.

In particolare, i cittadini della zona hanno immaginato la “Clessidra” come un percorso personale e di svago che attraversa l’intera area verde. Una sorta di “campagna in città” con alberi da frutta, orti urbani e gazebo con vasche pensili. E poi aree gioco per bambini e adolescenti, spazi per i cani, una nuova pista ciclabile in zona Largo Orbassano, oltre a spazi relax con panche e tavoli.

I lavori di riqualificazione sono iniziati lo scorso gennaio, ma ad aprile la Giunta Comunale ha approvato una nuova delibera per arricchire l’offerta di verde a disposizione dei cittadini con la messa a dimora di altri alberi, più grandi, un nuovo impianto di irrigazione automatico, a goccia, che assicurerà un migliore attecchimento delle piante e una gestione più economica e sostenibile, e, infine, l’allargamento di un metro del viale ciclo pedonale, in autobloccanti, il quale consentirà a cittadini e pedoni di muoversi più facilmente all’interno del parco.

Anthemis Environment, grazie ad un’esperienza decennale nel settore, fornisce servizi professionali per i progetti di riqualificazione urbana, ideando soluzioni sostenibili dal punto di vista ambientale sia nella scelta delle specie vegetali, selezionando quelle con maggiore assorbimento di CO2, sia nella scelta degli arredi, ottemperando a quelli che sono i Criteri Minimi Ambientali promossi dal Ministero dell’ambiente.