Home » Blog » 20-01-2021

Forestazione urbana: il caso di Torino

(di Arianna Giovine)

A seguito del Decreto “Forestazione urbana”, decreto attuativo della “Legge Clima”, le Città metropolitane possono beneficiare di stanziamenti per il miglioramento della qualità dell’aria attraverso la creazione di foreste urbane e periurbane. E’ questo il caso della città di Torino, la quale si appresta ad accogliere numerose nuove piantumazioni, in totale 30 mila, che fanno parte di un progetto più esteso, che è stato avviato negli anni scorsi e che verrà portato avanti nel corso di questi primi mesi del 2021.

Il piano interesserà viali, corsi alberati, giardini di tutte e 8 le Circoscrizioni. L’obiettivo è quello di aumentare le aree verdi della città, in modo da moderare gli effetti dell’inquinamento e del riscaldamento globale. Si tratta di un progetto ambizioso che prevedrà anche la manutenzione delle piante.

Nello specifico, il progetto di forestazione urbana interesserà tutte le aree verdi del centro, a partire dai Giardini Reali, così come anche i viali più trafficati e prevedrà la messa a dimora di 15mila alberi nel corso del 2021, che troveranno posto all’interno del Parco della Pellerina, del Parco Stura, del Parco Piemonte e dei Laghetti Falchera. Nei primi mesi del prossimo anno si proseguirà per cercare di portare a termine il processo, con la piantumazione di tutti gli alberi restanti.

Anthemis Environment SRL, grazie alla sua esperienza decennale, può contare su un team di collaboratori esperti a livello ambientale nella progettazione di interventi di riqualificazione e nuova realizzazione di aree verdi, in ottemperanza ai Criteri Ambientali Minimi (C.A.M.) relativi al verde.

  • Selezione specie vegetali autoctone idonee alla riduzione degli inquinanti in atmosfera
  • Aumento della biodiversità
  • Mantenimento delle associazioni vegetali potenziali dei singoli luoghi di intervento